Accreditamento USR Toscana KA120 settore SCUOLA 2020-1-IT02-KA120-SCH-094955 Consorzio 2021-2023 – Progetto 2021-1-IT02-KA121-SCH-000009149

 

Il piano Erasmus presentato dall’USR Toscana, in qualità di capofila di consorzio, per la candidatura di accreditamento Azione KA120 Settore Scuola 2021-2027, risponde alla sfida comune delle scuole toscane di innalzare il livello delle competenze chiave degli studenti fondamentali per la formazione dei futuri cittadini europei.

Alla luce degli obiettivi comunitari gli ambiti che si intende potenziare nell’arco della durata del piano sono:

  • competenza in materia di cittadinanza;
  • competenze STEM;
  • competenze digitali;
  • competenza multilinguistica;

L’obiettivo è di offrire:

  • al personale della scuola (docenti, dirigenti, personale amministrativo, etc) formazione su metodologie STEM, acquisizione delle competenze sociali e civiche e attraverso attività di job shadowing in scuole straniere, pratiche didattiche e gestionali di altri paesi europei;
  • agli studenti un’esperienza di frequenza in una scuola estera.

Il piano avrà la durata di sette anni e prevedrà annualmente 60 mobilità per lo staff e 25 mobilità per alunni. Sarà inserita nel piano di formazione, una sessione specifica per la progettazione Erasmus e eTwinning, destinata a dirigenti scolastici e amministrativi e a docenti, per rendere autonome le scuole nella realizzazione di gemellaggi elettronici e progettazione europea.

Per i primi 2 anni, si prevedono mobilità della durata indicativa di una settimana da 6 a 8 mobilità, in quanto se ne aggiungono da 2 a 4 per gli studenti.

L’individuazione del personale e degli alunni sarà affidata ai dirigenti scolastici secondo criteri condivisi.

Si prevede il coinvolgimento di 10/15 scuole ogni anno, ma il numero esatto dei membri del consorzio dipenderà comunque dalle domande pervenute e dalla dimensione delle Istituzioni coinvolte.

Questo sistema consentirà di coinvolgere, nell’arco della durata dell’accreditamento, un numero più elevato di scuole e ottenere un maggiore impatto sul territorio. Inoltre il consorzio sarà annualmente formato da scuole di gradi e ordini diversi e da scuole esperte e meno esperte nella gestione di progetti Erasmus e eTwinning e di progetti o attività inerenti le aree di sviluppo del piano.

Infine, il personale e gli studenti che hanno già realizzato le mobilità saranno coinvolti nella preparazione delle mobilità dell’anno successivo. L’impatto, quindi, delle azioni realizzate agirà non solo sulle singole scuole, ma sul sistema stesso di istruzione regionale, garantendo continuità all’implementazione del piano.

L’attività del personale in mobilità sarà costantemente monitorata in tutte le sue fasi da un key staff nominato da USR e composto da personale USR e personale delle scuole del consorzio, utilizzando mezzi e strumenti appositamente predisposti (la piattaforma eTwinning, la redazione di questionari o diari di bordo..). Tale staff è già stato eletto durante il primo incontro.

Le conoscenze, le competenze e le esperienze acquisite relative ai settori di sviluppo previsti dal piano saranno diffuse attraverso canali on-line quali la piattaforma eTwinning e off-line nelle scuole del consorzio e in quelle della Toscana nonché in eventi pubblici dedicati.